Il Blog del Trail

INFO & CONTATTI


facebook
instagram

Trail Oasi Zegna- Recensione

Descrizione

 

Trivero , 9 giugno 2019. In questo piccolo paesino alle porte di Biella prende vita, ormai da diversi anni, il Trail Oasi Zegna. Si tratta della nona edizione per essere precisi, con gli organizzatori che decidono di istituire il Memorial Fenaroli in onore del forte atleta che tante volte ha preso parte a questa competizione. Anche quest'anno è stato un vero successo, con oltre 620 atleti che non si sono fatti scoraggiare dalle condizioni meteo e si sono presentati al via su una delle tre distanze disponibili: 16 km (750D+), 31 km (1600D+) e la più impegnativa 59 km (3600D+).

Per raggiungere la zona di partenza l'unico mezzo possibile è la macchina, che può essere parcheggiata nei numerosi parcheggi presenti in zona partenza.

Iscrizioni

Restano aperte fino a pochi giorni dalla gara, con diverse fasce di prezzo mano a mano che si avvicina all'evento (PS. Tenere d'occhio il numero di iscritti, quest'anno si è raggiunto il limite massimo consentito sulle due distanze principali qualche giorno prima della chiusura ufficiale).

 

Servizi

Ristori lungo il percorso posizionati a circa 10/15 km di distanza, docce calde, pranzo post-gara, servizio massaggi, palestra per pernottamento gratuito (a meno di 2 chilometri di distanza). A richiesta è possibile prenotare la cena della sera precedente 

‚Äč

La Gara

Anche quest'anno mi sono trovato ad optare per la gara da 31 km. Percorso leggeremente modificato rispetto all'edizione precedente, con un passaggio in cresta reso più semplice ma che allunga la distanza finale di circa un chilometro. Si parte in discesa, su strada asfaltata, per circa un chilometro prima di iniziare una lenta ed a tratti ripida salita. La prima parte si svolge su sentiero relativamente stretto e che non consente di superare in completa semplicità (ed ecco spiegata la partenza a fuoco di alcuni runner) , ma si tratta di un tratto breve. Dopo qualche centinaia di metri si scende rapidi su sentiero ben curato e circondato dai rododendri che è reso però un po' scivoloso dalla pioggia che è caduta incessante fino a pochi minuti prima della nostra partenza. Una breve rampa e poi si prosegue su una strada forestale in leggera salita abbastanza corribile. Ci stiamo avvicinando alla principale asperità di giornata, un versante che è necessario salire fino ai 1600 metri di Moncerchio, punto di arrivo della seggiovia di Bielmonte. Da questo punto la gara cambia volto: le ripide salite sono quasi terminate (sono oltre 1200 i metri di dislivello già affrontati) e lasciano il passo a sentieri tutti da correre. Dapprima attraverso un lungo sentiero a mezzacosta, in seguito addentrandoci via via nei tanti boschi presenti. Chi ha ancora gambe e fiato riuscirà a correrla quasi tutta fino alle porte di Castagnea, segnale che siamo quasi giunti a destinazione. Un'ultima fatica a poche centinaia di metri dall'arrivo ci separa dal meritato riposo, una ripida ma breve salita su asfalto ed un'ultima rampa di scale prima di arrivare sul rettilineo d'arrivo.

eyJpdCI6InRyYWlsIG9hemkgemVnbmEgLSBpbiBnYXJhIn0=eyJpdCI6InRyYWlsIG9hemkgemVnbmEgLSBwYXJ0ZW56YSJ9eyJpdCI6InRyYWlsIG9hemkgemVnbmEgLSBwZXJjb3JzbyJ9

Conclusioni

Un trail interessante, le tre distanze danno la flessibilità a chiunque decida di scoprire la Valsessera di farlo godendo appieno della giornata.

 

Sito internet: https://www.trailrunningvalsessera.it/

Pro: sentieri ben segnati, organizzazione molto buona, belle vedute dai punti più alti del percorso

Contro: Nessuno

 

Create Website | Free and Easy Website Builder